Ghiaccioli contro la nausea gravidica

di Monica Faganello

venerePer liberarsi dal senso di nausea e dal malessere tipico dei primi mesi di gravidanza basta un ghiacciolo. E’ questo il risultato di una ricerca tutta italiana condotta dall’AOGOI (Associazione ostetrici ginecologi ospedalieri italiani) che ha confermato l’efficacia del rimedio nel 95 per cento dei casi. Il fenomeno Lillipops, ghiaccioli a base di soli ingredienti naturali, senza zuccheri né conservanti, è legato all’elevata efficacia nel ridurre la sintomatologia e all’assenza di effetti collaterali.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in DA DONNA A MAMMA

Donne e rischio cardiovascolare: nuove linee guida

di Stefania Cifani

L’American Hearth Association ha pubblicato le nuove Linee Guida per la prevenzione delle malattie cardiovascolari al femminile. Nuove perché focalizzate, oltre che sulle novità della ricerca scientifica, anche su utili raccomandazioni pratiche in grado, alla luce dei risultati degli studi più recenti, di diminuire il rischio di ammalarsi.

In Italia il tasso di donne colpite da infarto è cresciuto del 30 per cento nell’arco di 5 anni, probabilmente a causa di cattive abitudini alimentari e di uno stile di vita poco sano.

Quali sono allora le “regole d’oro” per una corretta prevenzione ? Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in MEDICINA

Un grazie a Rosalind

di Simona Caporali

ScienzainRosa dedica questa giornata della donna a una scienziata che ha dato un prezioso contributo alla biologia e alla medicina: Rosalind Franklin.

Nata a Londra nel 1920 da una ricca e facoltosa famiglia ebrea, fin da ragazzina si distinse negli studi e ben presto la sua passione per la scienza prese il sopravvento modificando per sempre lo svolgersi della sua vita. 

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in STORIE DI DONNE

Febbri infantili ricorrenti, attenzione alle CAPS

di Francesca Pontiroli

E’ on line la campagna di informazione “CAPS – febbri periodiche associate alla criopirina. Riconoscerle per vivere meglio”, promossa dall’ AIFP, Associazione Italiana Febbri Periodiche. Le CAPS sono patologie genetiche rare che si manifestano solitamente alla nascita o nella prima infanzia e che causano, a chi ne è affetto, febbri acute ricorrenti e altri sintomi quali rush cutaneo, dolori muscolari, congiuntivite, stanchezza cronica, cefalea e brividi, con conseguente compromissione della qualità della vita. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in DA DONNA A MAMMA

Tumore dell’ovaio: conoscerlo per combatterlo

di Stefania Cifani

Poco, anzi pochissimo. E’ quanto le donne italiane conoscono del tumore dell’ovaio secondo i risultati di una indagine telefonica promossa da O.N.Da e condotta su un campione di 504 donne in tutta Italia. Killer silenzioso, la malattia colpisce maggiormente le donne di età compresa tra i 50 e i 60 anni, in maniera subdola e per lo più asintomatica. Talvolta si manifesta con sintomi a carico dell’apparato gastrointestinale, attribuibili però a numerosi altri disturbi, come: gonfiore addominale, sensazione di peso, aerofagia, difficoltà digestive. Se tali sintomi insorgono improvvisamente e persistono possono essere un campanello di allarme. Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in MEDICINA

Malattie cardiovascolari: allarme per le donne

di Simona Caporali

L’Associazione per la Lotta alla Trombosi e alle malattie cardiovascolari (ALT) dedica questa settimana, dal 12 al 20 febbraio, alla prevenzione delle malattie del cuore. Infarto, ictus e trombosi, uccidono ogni anno 12 milioni di persone nel mondo. La situazione è così allarmante da aver   richiamato l’attenzione dei massimi esperti in un incontro che si è tenuto a Milano il 2 febbraio scorso.

Continua a leggere

Lascia un commento

Archiviato in MEDICINA

Differenze di genere e riflessi sulla vita sessuale

di Monica Faganello

Un giovane su tre è insoddisfatto della propria vita sessuale. E’ questo il dato che emerge da un recente sondaggio nazionale, condotto dal progetto “Scegli tu”, su 600 giovani fra i quindici e i trentacinque anni. Ciò dipende da una scarsa conoscenza in tema di sessualità e dall’adozione di stili di vita errati. Molti di quelli che sono veri nemici dell’eros vengono, infatti, erroneamente confusi e considerati dai ragazzi come validi alleati della propria intimità, con conseguenze disastrose per la propria salute e quella degli altri.

Continua a leggere

1 Commento

Archiviato in ADAMO & EVA